BULGARI: il racconto di due giornate di formazione

Bulgari sceglie la formazione Ci.Effe.

VUCA WORLD per Bulgari:

Anche il colosso dell’alta gioielleria mondiale ha scelto la Ci.Effe. Consulting per formare i più importanti dei suoi venditori internazionali.

Oggi abbiamo il grande piacere di raccontarvi una formazione davvero entusiasmante. Nelle due giornate del 2 e del 9 Maggio a Roma, Bulgari, brand tra i più altisonanti nel settore jewelry, ha deciso di affidarsi a noi per trasferire al gruppo dei suoi “Grand Vendeurs” la più attuale delle visioni manageriali.

 

Quello che stiamo vivendo è un secolo ricco di “turbolenze” e riuscire a governarle sta diventando sempre più complesso.

La vera sfida sta nell’imparare a conviverci (e a cavalcarle) nel raggiungimento di obiettivi specifici.

Proprio attraverso lo studio analitico del VUCA WORLD Simone Rosati, soft skills trainer ed integral coach nella squadra Ci.Effe. da molteplici anni, ha presentato ai partecipanti un nuovo “schema mentale” per permettergli di non farsi trovare impreparati.

Negli anni ci siamo progressivamente organizzati per poter dare risposte creative a tutte le grandi sfide che ci si presentavano. Attraverso l’approccio “Vuca” Simone ha insegnato loro a fare estrema chiarezza su quelle che sono effettivamente le sfide da cogliere e le risposte da dare, considerando i cambiamenti del settore Fashion.

IN COSA CONSISTE LA FORMAZIONE SUL VUCA WORLD?

Il termine VUCA è un acronimo che racconta dettagliatamente il mondo nel quale ci muoviamo, fatto di molteplici fattori destabilizzanti. Studiarlo aiuta a comprenderne e accettarne le dinamiche e a trovare le giuste strategie per “conviverci”.

Capiamo ora nel dettaglio a quali parole chiave corrispondono le singole lettere e quali sono le risposte correlate ad ognuna di esse:

Alla sfida della VOLATILITY, intesa come un’intensificazione della frequenza del cambiamento nell’unità di tempo, si risponde con la VISION, caratterizzata dal pensare come un “futurologo”.

Alla sfida dell’UNCERTAINTY, intesa come  mancanza di una previsione e di un orientamento, si risponde con l’ UNDERSTANDING, visto come la capacità di fermarsi, ascoltare e valutare.

Alla sfida della COMPLEXITY, intesa come imprevedibilità e complessità nelle interazioni del sistema, si risponde con la CLARITY, caratterizzata dalla capacità di saper fare “zoom in/zoom out”.

Per la sfida dell’AMBIGUITY, intesa come la molteplice e poco chiara interpretazione dei singoli eventi, si risponde con l’AGILITY, caratterizzata dalla capacità di studiare metodi e modelli manageriali del passato, con la consapevolezza di doverne implementare sempre di nuovi.

 

Ma non ci si è soffermati solo sulla pura teoria.

Rispettando a pieno il concetto dell’EDUTAINMENT (education + entertainment), che nel metodo Ci.Effe. lega la formazione al mondo esperienziale, si è proposto ai corsisti di Bulgari di fare delle attività ludiche “alternative”. Si sono così cimentati in giochi di gruppo, giocoleria, rappresentazioni artistiche ed esercizi fisici.

 

Bulgari sceglie la formazione Ci.Effe. Bulgari sceglie la formazione Ci.Effe.

 

Il risultato è stato quello di un entusiasmo, una partecipazione ed una coesione davvero lodevoli!